Standard europeo per la ricarica

Standard europeo per la ricarica

Standard europeo per la ricarica

Si è tenuto a Parre, in Provincia di Bergamo, un convegno organizzato da Scame Parre per la problematica della standardizzazione del sistema di ricarica per veicoli elettrici in tutta Europa.
Di seguito riportiamo le informazioni fornite da Scame Parre con le rispettive foto illustrative.
Panoramica della situazione normativa:

• Internazionale

• Europea

• Italiana

P.i. Giorgio Gamba, Product Specialist Scame
Panoramica dei prodotti e delle soluzioni Scame/EV Plug Alliance:

• Connettori per veicoli elettrici

• Stazioni di ricarica

Ing. G. Piero Camilli

Dir. MKT & Sviluppo prodotto Scame

Il 17 Marzo 2010 SCAME , SCHNEIDER, LEGRAND annunciano tramite web e riviste specializzate la creazione dell’associazione EV PLUG ALLIANCE con sede a Rue de l’Amiral Hamelin , 17 – 75016 Paris

Lo scopo dell’alleanza:

– Promuovere il connettore tipo 3C come standard Europeo per la infrastruttura di ricarica in quanto garantisce il massimo livello di protezione grazie alla presenza degli shutter (Schermi isolanti) che proteggono da qualsiasi contatto accidentale con parti in tensione.

– Promuovere il modo di ricarica mode 3 (IEC 61851-1)

– Creare un brand riconosciuto che garantisca un elevato standard qualitativo dei prodotti grazie ad una procedura

standard di prova che verifichi anche la interoperabilità dei vari prodotti EV PLUG ALLIANCE .

L’alleanza non ha scopi commerciali ma solo proporre uno standard unico europeo per la infrastruttura
Creare un ECO-SISTEMA con elevati standard qualitativi per una infrastrutura di ricarica europea (20 associati a Marzo 2011)
Vision per un connettore standard per la infrastruttura di ricarica

Quale spina per il Veicolo elettrico ?

Il connettore tipo 2 di Mennekes è in conflitto con i regolamenti nazionali di molti paesi europei che richiedono gli shutter se persone « non addestrate » utilizzano connettori elettrici.
La questione non è scegliere un connettore ma scegliere un sistema di ricarica
Infatti l’auto non si connette direttamente alla infrastruttura , ma è necessario un cavo di collegamento
Quindi abbiamo la flessibilità di scegliere un cavo con con 2 differenti connettori su entrambi i lati ( p.e. il connettore USB è un esempio concreto di come risolvere il problema)

Quindi la proposta è:

La soluzione:

Lato veicolo da 3.7 kW (16A) fino a 43 kW AC

La scelta è dei costruttori di auto: Type 2 (Mennekes) – Type 1 (YAZAKI)

La soluzione:

Lato infrastruttura fino to 24 kW
Quando il cavo non è fisso a parete scegliere il tipo 3 EV Plug Alliance, con una unica dimensione per mono/trifase 16 o 32 A e con shutter di protezione. (oltre 24 kW, che non sarà mai il caso domestico, il cavo potrà essere sempre attaccato alla infrastruttura)
Vision per un connettore standard per la infrastruttura di ricarica

Si risolvono i problemi :

• Un unico cavo per tutte le auto europee: unico standard come richiesto

• Tipo 2, Tipo1 lato veicolo (molti costruttori hanno già completato la progettazione dell’auto)

• Tipo 3 lato infrastruttura, garantisce una soluzione perfettamente rispondente ai regolamenti nazionali in tutta europa e ottimizza l’uso nelle abitazioni

• Perfettamente in linea con le norme IEC in preparazione (IEC 62196-1-2) Inoltre viene garantita la flessibilità :

• Permettere l’evoluzione del connettore lato veicolo in funzione dell’esigenza dei costruttori senza dover rifare la infrastruttura (p.e. Se in futuro ci sarà un connettore adatto anche per la c.c lato veicolo)

• Poichè non si impone lo stesso connettore su entrambi i lati, si dà la possibilità di scegliere un diverso connettore sulle piccole auto (scooter) (p.e. 10 A): il cavo per questi veicoli potrà essere tipo 3 lato muro (questo garantirà la connessione dei piccoli veicoli sulla infrastruttura di ricarica)

Sistemi di gestione

Sig. Adolfo Deltodesco – Amministratore Generale Sistemi

Proposta Tedesca / Proposta Italiana

Ing. G. Piero Camilli – Dir. MKT & Sviluppo prodotto Scame

Fonte:(https://www.electricmotornews.com/energie-alternative/standard-europeo-per-la-ricarica/)

Si è tenuto a Parre, in Provincia di Bergamo, un convegno organizzato da Scame Parre per la problematica della standardizzazione del sistema di ricarica per veicoli elettrici in tutta Europa.
Di seguito riportiamo le informazioni fornite da Scame Parre con le rispettive foto illustrative.
Panoramica della situazione normativa:

• Internazionale

• Europea

• Italiana

P.i. Giorgio Gamba, Product Specialist Scame
Panoramica dei prodotti e delle soluzioni Scame/EV Plug Alliance:

• Connettori per veicoli elettrici

• Stazioni di ricarica

Ing. G. Piero Camilli

Dir. MKT & Sviluppo prodotto Scame

Il 17 Marzo 2010 SCAME , SCHNEIDER, LEGRAND annunciano tramite web e riviste specializzate la creazione dell’associazione EV PLUG ALLIANCE con sede a Rue de l’Amiral Hamelin , 17 – 75016 Paris

Lo scopo dell’alleanza:

– Promuovere il connettore tipo 3C come standard Europeo per la infrastruttura di ricarica in quanto garantisce il massimo livello di protezione grazie alla presenza degli shutter (Schermi isolanti) che proteggono da qualsiasi contatto accidentale con parti in tensione.

– Promuovere il modo di ricarica mode 3 (IEC 61851-1)

– Creare un brand riconosciuto che garantisca un elevato standard qualitativo dei prodotti grazie ad una procedura

standard di prova che verifichi anche la interoperabilità dei vari prodotti EV PLUG ALLIANCE .

L’alleanza non ha scopi commerciali ma solo proporre uno standard unico europeo per la infrastruttura
Creare un ECO-SISTEMA con elevati standard qualitativi per una infrastrutura di ricarica europea (20 associati a Marzo 2011)
Vision per un connettore standard per la infrastruttura di ricarica

Quale spina per il Veicolo elettrico ?

Il connettore tipo 2 di Mennekes è in conflitto con i regolamenti nazionali di molti paesi europei che richiedono gli shutter se persone « non addestrate » utilizzano connettori elettrici.
La questione non è scegliere un connettore ma scegliere un sistema di ricarica
Infatti l’auto non si connette direttamente alla infrastruttura , ma è necessario un cavo di collegamento
Quindi abbiamo la flessibilità di scegliere un cavo con con 2 differenti connettori su entrambi i lati ( p.e. il connettore USB è un esempio concreto di come risolvere il problema)

Quindi la proposta è:

La soluzione:

Lato veicolo da 3.7 kW (16A) fino a 43 kW AC

La scelta è dei costruttori di auto: Type 2 (Mennekes) – Type 1 (YAZAKI)

La soluzione:

Lato infrastruttura fino to 24 kW
Quando il cavo non è fisso a parete scegliere il tipo 3 EV Plug Alliance, con una unica dimensione per mono/trifase 16 o 32 A e con shutter di protezione. (oltre 24 kW, che non sarà mai il caso domestico, il cavo potrà essere sempre attaccato alla infrastruttura)
Vision per un connettore standard per la infrastruttura di ricarica

Si risolvono i problemi :

• Un unico cavo per tutte le auto europee: unico standard come richiesto

• Tipo 2, Tipo1 lato veicolo (molti costruttori hanno già completato la progettazione dell’auto)

• Tipo 3 lato infrastruttura, garantisce una soluzione perfettamente rispondente ai regolamenti nazionali in tutta europa e ottimizza l’uso nelle abitazioni

• Perfettamente in linea con le norme IEC in preparazione (IEC 62196-1-2) Inoltre viene garantita la flessibilità :

• Permettere l’evoluzione del connettore lato veicolo in funzione dell’esigenza dei costruttori senza dover rifare la infrastruttura (p.e. Se in futuro ci sarà un connettore adatto anche per la c.c lato veicolo)

• Poichè non si impone lo stesso connettore su entrambi i lati, si dà la possibilità di scegliere un diverso connettore sulle piccole auto (scooter) (p.e. 10 A): il cavo per questi veicoli potrà essere tipo 3 lato muro (questo garantirà la connessione dei piccoli veicoli sulla infrastruttura di ricarica)

Sistemi di gestione

Sig. Adolfo Deltodesco – Amministratore Generale Sistemi

Proposta Tedesca / Proposta Italiana

Ing. G. Piero Camilli – Dir. MKT & Sviluppo prodotto Scame

Fonte:(https://www.electricmotornews.com/energie-alternative/standard-europeo-per-la-ricarica/)