Progetto E-Motion per mobilità e Turismo sostenibile

Progetto E-Motion per mobilità e Turismo sostenibile

Progetto E-Motion per mobilità e Turismo sostenibile

In-Presa ha partecipato, come fornitore della tecnologia necessaria, con la propria linea di controller, alla creazione delle prestigiose stazioni di ricarica dell’azienda E-Move, alla creazione dell’importante infrastruttura di Bike Sharing finalizzato alla promozione della mobilità sostenibile nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri.

Il sistema di Bike Sharing è composto da 3 stazioni (più due aggiuntive) collocate nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, in punti centrali e facilmente accessibili dei Comuni di Lavarone Luserna – Lusérn e Folgaria. Le 22 biciclette a disposizione sono tutte elettriche (o a pedalata assistita) per facilitare l’utilizzo anche nelle salite più impegnative.

Un progetto ambizioso, che amplia l’offerta turistica di un territorio che offre itinerari splendidi e, con il centenario della Grande Guerra alle porte, anche un’occasione di immersione nella storia. In-Presa ha operato come fornitore della tecnologia di sblocco e ricarica nonché dell’intelligenza di gestione del sistema.

Le 22 biciclette a disposizione sono di due tipi: le mountain bike, più tecniche, e le Electric bike, più “confortevoli”. Le prime, mezzi ad alte prestazioni, sono dedicate soprattutto agli sportivi ed al “fuori pista”; possono essere utilizzate sia con l’aiuto elettrico che senza. Le seconde più adatte alle famiglie ed anche ai “senior” proprio per il comfort della pedalata che permette di godere appieno delle passeggiate su due ruote.

L’attrezzatura, sia bici che stazioni, è fornita dalla E-Move di Bolzano e rappresenta un sistema altamente innovativo, basti pensare che alla stazione di Lavarone Centro, le bici vengono ricaricate grazie all’utilizzo di pannelli fotovoltaici.

In-Presa ha partecipato, come fornitore della tecnologia necessaria, con la propria linea di controller, alla creazione delle prestigiose stazioni di ricarica dell’azienda E-Move, alla creazione dell’importante infrastruttura di Bike Sharing finalizzato alla promozione della mobilità sostenibile nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri.

Il sistema di Bike Sharing è composto da 3 stazioni (più due aggiuntive) collocate nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, in punti centrali e facilmente accessibili dei Comuni di Lavarone Luserna – Lusérn e Folgaria. Le 22 biciclette a disposizione sono tutte elettriche (o a pedalata assistita) per facilitare l’utilizzo anche nelle salite più impegnative.

Un progetto ambizioso, che amplia l’offerta turistica di un territorio che offre itinerari splendidi e, con il centenario della Grande Guerra alle porte, anche un’occasione di immersione nella storia. In-Presa ha operato come fornitore della tecnologia di sblocco e ricarica nonché dell’intelligenza di gestione del sistema.

Le 22 biciclette a disposizione sono di due tipi: le mountain bike, più tecniche, e le Electric bike, più “confortevoli”. Le prime, mezzi ad alte prestazioni, sono dedicate soprattutto agli sportivi ed al “fuori pista”; possono essere utilizzate sia con l’aiuto elettrico che senza. Le seconde più adatte alle famiglie ed anche ai “senior” proprio per il comfort della pedalata che permette di godere appieno delle passeggiate su due ruote.

L’attrezzatura, sia bici che stazioni, è fornita dalla E-Move di Bolzano e rappresenta un sistema altamente innovativo, basti pensare che alla stazione di Lavarone Centro, le bici vengono ricaricate grazie all’utilizzo di pannelli fotovoltaici.

In-Presa ha partecipato, come fornitore della tecnologia necessaria, con la propria linea di controller, alla creazione delle prestigiose stazioni di ricarica dell’azienda E-Move, alla creazione dell’importante infrastruttura di Bike Sharing finalizzato alla promozione della mobilità sostenibile nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri.

Il sistema di Bike Sharing è composto da 3 stazioni (più due aggiuntive) collocate nel territorio della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, in punti centrali e facilmente accessibili dei Comuni di Lavarone Luserna – Lusérn e Folgaria. Le 22 biciclette a disposizione sono tutte elettriche (o a pedalata assistita) per facilitare l’utilizzo anche nelle salite più impegnative.

Un progetto ambizioso, che amplia l’offerta turistica di un territorio che offre itinerari splendidi e, con il centenario della Grande Guerra alle porte, anche un’occasione di immersione nella storia. In-Presa ha operato come fornitore della tecnologia di sblocco e ricarica nonché dell’intelligenza di gestione del sistema.

Le 22 biciclette a disposizione sono di due tipi: le mountain bike, più tecniche, e le Electric bike, più “confortevoli”. Le prime, mezzi ad alte prestazioni, sono dedicate soprattutto agli sportivi ed al “fuori pista”; possono essere utilizzate sia con l’aiuto elettrico che senza. Le seconde più adatte alle famiglie ed anche ai “senior” proprio per il comfort della pedalata che permette di godere appieno delle passeggiate su due ruote.

L’attrezzatura, sia bici che stazioni, è fornita dalla E-Move di Bolzano e rappresenta un sistema altamente innovativo, basti pensare che alla stazione di Lavarone Centro, le bici vengono ricaricate grazie all’utilizzo di pannelli fotovoltaici.

“Per accedere al noleggio è necessario iscriversi presso gli uffici APT, dove verrà consegnata una tessera; avvicinando la tessera al lettore, verrà sganciata una bicicletta che potrà essere utilizzata per qualche minuto o per tutto il giorno. Il sistema di riconsegna è aperto, la bicicletta quindi può essere riconsegnata in qualsiasi stazione.

Il servizio di bike sharing è gestito dall’Apt degli Altipiani che mette a disposizione il suo personale per rispondere a richieste o informazioni e che ha suggerito gli itinerari attualmente proposti. Oltre a questi però, la Magnifica Comunità, si è impegnata a realizzare nuovi percorsi, andando a recuperare tracciati alternativi, in un’ottica di valorizzazione del territorio, dimostrando così di costruire il futuro investendo sul valore delle proprie radici.
La mobilità sostenibile quindi, rappresenta solo una delle espressioni di un ben più ambizioso progetto che opera per il valore riconosciuto della sostenibilità ambientale. E il bike sharing degli Altipiani si inserisce proprio all’interno di un’ampia proposta di promozione della mobilità sostenibile ed elettrica, il progetto E-MOTION, che prevede la realizzazione di numerose stazioni di bike sharing in rete provinciale. Con la tessera MITT del trasporto pubblico sarà infatti possibile utilizzare tutti i mezzi pubblici (autobus, corriere, treni) e tutti i bike sharing presenti in provincia (attualmente sono in fase di realizzazione presso la Comunità della Valsugana e Tesino, il Comune di Predazzo e di Ziano di Fiemme, Riva e Arco, i Comuni di Trento Rovereto e Pergine ecc). Una unica tessera permetterà di usare tutti questi mezzi: scambiare autobus, bicicletta e treno diventerà veramente molto facile e immediato” (Fonte Ufficio Stampa Provincia Trento).

“Per accedere al noleggio è necessario iscriversi presso gli uffici APT, dove verrà consegnata una tessera; avvicinando la tessera al lettore, verrà sganciata una bicicletta che potrà essere utilizzata per qualche minuto o per tutto il giorno. Il sistema di riconsegna è aperto, la bicicletta quindi può essere riconsegnata in qualsiasi stazione.

Il servizio di bike sharing è gestito dall’Apt degli Altipiani che mette a disposizione il suo personale per rispondere a richieste o informazioni e che ha suggerito gli itinerari attualmente proposti. Oltre a questi però, la Magnifica Comunità, si è impegnata a realizzare nuovi percorsi, andando a recuperare tracciati alternativi, in un’ottica di valorizzazione del territorio, dimostrando così di costruire il futuro investendo sul valore delle proprie radici.
La mobilità sostenibile quindi, rappresenta solo una delle espressioni di un ben più ambizioso progetto che opera per il valore riconosciuto della sostenibilità ambientale. E il bike sharing degli Altipiani si inserisce proprio all’interno di un’ampia proposta di promozione della mobilità sostenibile ed elettrica, il progetto E-MOTION, che prevede la realizzazione di numerose stazioni di bike sharing in rete provinciale. Con la tessera MITT del trasporto pubblico sarà infatti possibile utilizzare tutti i mezzi pubblici (autobus, corriere, treni) e tutti i bike sharing presenti in provincia (attualmente sono in fase di realizzazione presso la Comunità della Valsugana e Tesino, il Comune di Predazzo e di Ziano di Fiemme, Riva e Arco, i Comuni di Trento Rovereto e Pergine ecc). Una unica tessera permetterà di usare tutti questi mezzi: scambiare autobus, bicicletta e treno diventerà veramente molto facile e immediato” (Fonte Ufficio Stampa Provincia Trento).

“Per accedere al noleggio è necessario iscriversi presso gli uffici APT, dove verrà consegnata una tessera; avvicinando la tessera al lettore, verrà sganciata una bicicletta che potrà essere utilizzata per qualche minuto o per tutto il giorno. Il sistema di riconsegna è aperto, la bicicletta quindi può essere riconsegnata in qualsiasi stazione.

Il servizio di bike sharing è gestito dall’Apt degli Altipiani che mette a disposizione il suo personale per rispondere a richieste o informazioni e che ha suggerito gli itinerari attualmente proposti. Oltre a questi però, la Magnifica Comunità, si è impegnata a realizzare nuovi percorsi, andando a recuperare tracciati alternativi, in un’ottica di valorizzazione del territorio, dimostrando così di costruire il futuro investendo sul valore delle proprie radici.
La mobilità sostenibile quindi, rappresenta solo una delle espressioni di un ben più ambizioso progetto che opera per il valore riconosciuto della sostenibilità ambientale. E il bike sharing degli Altipiani si inserisce proprio all’interno di un’ampia proposta di promozione della mobilità sostenibile ed elettrica, il progetto E-MOTION, che prevede la realizzazione di numerose stazioni di bike sharing in rete provinciale. Con la tessera MITT del trasporto pubblico sarà infatti possibile utilizzare tutti i mezzi pubblici (autobus, corriere, treni) e tutti i bike sharing presenti in provincia (attualmente sono in fase di realizzazione presso la Comunità della Valsugana e Tesino, il Comune di Predazzo e di Ziano di Fiemme, Riva e Arco, i Comuni di Trento Rovereto e Pergine ecc). Una unica tessera permetterà di usare tutti questi mezzi: scambiare autobus, bicicletta e treno diventerà veramente molto facile e immediato” (Fonte Ufficio Stampa Provincia Trento).