I tassisti e la scelta dell’elettrico

I tassisti e la scelta dell’elettrico

I tassisti e la scelta dell’elettrico

“Sono circa 60.000 i tassisti in italia, ancora pochi coloro che guidano un’automobile elettrica al 100%. Molti hanno scelto un mezzo ibrido anche se vorrebbero guidare solo in elettrico. L’assenza delle colonnine di ricarica veloce li sta scoraggiando. La più grande cooperativa di tassisti d’Italia sta spingendo invece per incentivare i suoi soci a lavorare con auto elettriche al 100%”

Condividiamo con molto piacere questo servizio su Taxi e #mobilitàelettrica, uno dei primi progetti in Italia d’ntegrazione di sistemi EVcharge per EVTaxi in Fleet. Un servizio di Rainews24 che ci ha colpito in questi giorni di festa, inatteso ma evidentemente ancora estremamente attuale. A testimonianza che la miglior risposta alle critiche – corrette e doverose – a progetti troppo spesso fallimentari di Nuova Mobilità non è la risposta ideologica, ma la progettazione accurata. I cardini di tale accuratezza crediamo possano essere: utilità sociale reale, semplicità ed esclusione di automazione spinta, in una parola reale sostenibilità economica. Generale Sistemi è lieta di aver dato il nostro, pur piccolo, contributo, ad uno dei più longevi e sfruttati progetti di utilizzo di colonnine di ricarica elettrica in Italia. Generale Sistemi ha operato come supporto tecnologico al produttore Scame per un progetto.

“Sono circa 60.000 i tassisti in italia, ancora pochi coloro che guidano un’automobile elettrica al 100%. Molti hanno scelto un mezzo ibrido anche se vorrebbero guidare solo in elettrico. L’assenza delle colonnine di ricarica veloce li sta scoraggiando. La più grande cooperativa di tassisti d’Italia sta spingendo invece per incentivare i suoi soci a lavorare con auto elettriche al 100%”

Condividiamo con molto piacere questo servizio su Taxi e #mobilitàelettrica, uno dei primi progetti in Italia d’ntegrazione di sistemi EVcharge per EVTaxi in Fleet. Un servizio di Rainews24 che ci ha colpito in questi giorni di festa, inatteso ma evidentemente ancora estremamente attuale. A testimonianza che la miglior risposta alle critiche – corrette e doverose – a progetti troppo spesso fallimentari di Nuova Mobilità non è la risposta ideologica, ma la progettazione accurata. I cardini di tale accuratezza crediamo possano essere: utilità sociale reale, semplicità ed esclusione di automazione spinta, in una parola reale sostenibilità economica. Generale Sistemi è lieta di aver dato il nostro, pur piccolo, contributo, ad uno dei più longevi e sfruttati progetti di utilizzo di colonnine di ricarica elettrica in Italia. Generale Sistemi ha operato come supporto tecnologico al produttore Scame per un progetto.