In-Presa fornisce Consulenza e Supporto Integrazione ad Hera

In-Presa fornisce Consulenza e Supporto Integrazione ad Hera

In-Presa fornisce Consulenza e Supporto Integrazione ad Hera

Con una superficie di 60Km quadrati ed una popolazione di circa 160.000 Unità la Municipalità di Udine e Tavagnacco ha allestito un importante sistema di Sharing e ricarica per veicoli elettrici. Progetto importante che gravita su ben 8 parcheggi in struttura dell’area Metropolitana.

Udine tramite la sua municipalità già vanta un nel campo della mobilità condivisa diversi progetti importanti con ad esempio la presenza di di 24 stazioni di bike Sharing ed un parco bici di circa 100 veicoli.

Il progetto d’interesse per In-Presa consta di ben 38 Punti di Ricarica in zone strategiche come Park Caccia, Moretti, Piazza Indipendenza, Via Canea ecc.. mentre sono in previsione altri siti presso la stazione ferroviaria. In-Presa si cala in questo progetto in modo del tutto esterno a supporto dell’integrazione dei prodotti di ricarica di terzi acquistati dagli attori interessati. Tra questi Hera che come Project Management ed armonizzatore dei diversi progetti che fanno capo alla rete. Ad esempio progetto Pisus con colonnine a 22Kw, Opera 7061 anche esse a 22Kw ecc.. Uno sharing elettrico abbinato che vede la presenza di 10 autovetture Zoe Lif. Una rete importante e complessa perché basata su EVSE diversi per tipologia e soprattutto produttore con alcune caratteristiche di armonizzazione delle comunicazioni verso la piattaforma Hera necessaria.

In-Presa come produttore di alcuni dei dispositivi di concentrazione dei dati presenti nella rete e come laboratorio specializzato in protocolli di gestione (Ocpp in questo caso) per EV è stato contattato per il supporto e la consulenza.

Si tratta di un attività che In-Presa cita con piacere a sottolineare la capacità di operare anche come semplice consulente, la dove la tecnologia di ricarica scende a più basso livello. Ovvero dove aziende come Multiutility o Integratori ritengono più ragionevole affidarsi ad esperti per avere la certezza di operare in completa tranquillità negli ambiti per le quali sono maggiormente strutturati, dall’installazione all’operatività di piattaforma.

Con una superficie di 60Km quadrati ed una popolazione di circa 160.000 Unità la Municipalità di Udine e Tavagnacco ha allestito un importante sistema di Sharing e ricarica per veicoli elettrici. Progetto importante che gravita su ben 8 parcheggi in struttura dell’area Metropolitana.

Udine tramite la sua municipalità già vanta un nel campo della mobilità condivisa diversi progetti importanti con ad esempio la presenza di di 24 stazioni di bike Sharing ed un parco bici di circa 100 veicoli.

Il progetto d’interesse per In-Presa consta di ben 38 Punti di Ricarica in zone strategiche come Park Caccia, Moretti, Piazza Indipendenza, Via Canea ecc.. mentre sono in previsione altri siti presso la stazione ferroviaria. In-Presa si cala in questo progetto in modo del tutto esterno a supporto dell’integrazione dei prodotti di ricarica di terzi acquistati dagli attori interessati. Tra questi Hera che come Project Management ed armonizzatore dei diversi progetti che fanno capo alla rete. Ad esempio progetto Pisus con colonnine a 22Kw, Opera 7061 anche esse a 22Kw ecc.. Uno sharing elettrico abbinato che vede la presenza di 10 autovetture Zoe Lif. Una rete importante e complessa perché basata su EVSE diversi per tipologia e soprattutto produttore con alcune caratteristiche di armonizzazione delle comunicazioni verso la piattaforma Hera necessaria.

In-Presa come produttore di alcuni dei dispositivi di concentrazione dei dati presenti nella rete e come laboratorio specializzato in protocolli di gestione (Ocpp in questo caso) per EV è stato contattato per il supporto e la consulenza.

Si tratta di un attività che In-Presa cita con piacere a sottolineare la capacità di operare anche come semplice consulente, la dove la tecnologia di ricarica scende a più basso livello. Ovvero dove aziende come Multiutility o Integratori ritengono più ragionevole affidarsi ad esperti per avere la certezza di operare in completa tranquillità negli ambiti per le quali sono maggiormente strutturati, dall’installazione all’operatività di piattaforma.

Con una superficie di 60Km quadrati ed una popolazione di circa 160.000 Unità la Municipalità di Udine e Tavagnacco ha allestito un importante sistema di Sharing e ricarica per veicoli elettrici. Progetto importante che gravita su ben 8 parcheggi in struttura dell’area Metropolitana.

Udine tramite la sua municipalità già vanta un nel campo della mobilità condivisa diversi progetti importanti con ad esempio la presenza di di 24 stazioni di bike Sharing ed un parco bici di circa 100 veicoli.

Il progetto d’interesse per In-Presa consta di ben 38 Punti di Ricarica in zone strategiche come Park Caccia, Moretti, Piazza Indipendenza, Via Canea ecc.. mentre sono in previsione altri siti presso la stazione ferroviaria. In-Presa si cala in questo progetto in modo del tutto esterno a supporto dell’integrazione dei prodotti di ricarica di terzi acquistati dagli attori interessati. Tra questi Hera che come Project Management ed armonizzatore dei diversi progetti che fanno capo alla rete. Ad esempio progetto Pisus con colonnine a 22Kw, Opera 7061 anche esse a 22Kw ecc.. Uno sharing elettrico abbinato che vede la presenza di 10 autovetture Zoe Lif. Una rete importante e complessa perché basata su EVSE diversi per tipologia e soprattutto produttore con alcune caratteristiche di armonizzazione delle comunicazioni verso la piattaforma Hera necessaria.

In-Presa come produttore di alcuni dei dispositivi di concentrazione dei dati presenti nella rete e come laboratorio specializzato in protocolli di gestione (Ocpp in questo caso) per EV è stato contattato per il supporto e la consulenza.

Si tratta di un attività che In-Presa cita con piacere a sottolineare la capacità di operare anche come semplice consulente, la dove la tecnologia di ricarica scende a più basso livello. Ovvero dove aziende come Multiutility o Integratori ritengono più ragionevole affidarsi ad esperti per avere la certezza di operare in completa tranquillità negli ambiti per le quali sono maggiormente strutturati, dall’installazione all’operatività di piattaforma.